Eventi passati - laspecoladibologna

Vai ai contenuti

Menu principale:

Eventi passati

13 Giugno 2016
ore 20.00
Premio Cervi 2016

Intervengono: 
Pier Luigi Pizzi
Giuliana Lojodice
Umberto Orsini

Teatro delle Celebrazioni
Casa Lyda Borelli
Via Saragozza, 236
Bologna




---------------------------------------


21 Maggio 2016
ore 15.30

Un amico degli studi e della rettitudine.
La vita esemplare di Tommaso Casini 

Andrea Battistini (Università di Bologna)
Guido Baldassarri (Università di Padova)
presentano il libro di Edoardo Lipari
L'onesta operosità. Vita di Tommaso Casini, Bologna, Pendragon 2016
Aula Carducci, Palazzo Poggi
Via Zamboni, 33 
Bologna
Saranno presenti: il Vicesindaco e Assessore alla cultura del Comune di Valsamoggia, 
la Dott.ssa Silvia Rubini e il Direttore della Fondazione Rocca dei Bentivoglio, Dott. Elio Rigillo,
che hanno sostenuto la pubblicazione del volume.
Ha annunciato la sua presenza l'On. Pierferdinando Casini, pronipote di Tommaso Casini.
Per saperne di più su Tommaso Casini


---------------------------------------


14 Maggio 2016
ore 15.30

Fabio Marri (Università di Bologna)
"Votagli contro anche per me!"
Ritratto di Giovannino Guareschi
Scrittore, giornalista, umorista scomodo e graffiante, 
Giovannino Guareschi viene ritratto e riproposto 
da uno dei suoi maggiori studiosi, 
Fabio Marri. Ne esce così tratteggiato il volto divertente, 
divertito, ma anche amaro e risentito di uno degli autori più popolari 
della letteratura e del cinema del secondo dopoguerra

Aula Carducci, Palazzo Poggi
Via Zamboni, 33 
Bologna

---------------------------------------


23 Aprile 2016
ore 15.30

Gino Ruozzi (Università di Bologna)
Spine e felicità di un carciofino sott'odio:
Leo Longanesi

Aula Carducci, Palazzo Poggi
Via Zamboni, 33 
Bologna

---------------------------------------


16 Aprile 2016
ore 15.30

Angelo M. Mangini (Università di Bologna)
‘Ho sempre letto poco il Pascoli’. 
Uno scambio epistolare fra Raffaele Spongano ed Eugenio Montale per il convegno pascoliano del 1958.

Aula Carducci, Palazzo Poggi
Via Zamboni, 33 
Bologna

---------------------------------------
7 Aprile 2016
ore 17

Pantaleo Palmieri
Leopardi a Bologna
(e la soluzione di un enigma)

Casa Carducci
Piazza Giosuè Carducci, 5
Bologna

---------------------------------------


Da Vinci Decrypted”
Presentazione di una teoria rivoluzionaria
30 Gennaio – 7 Febbraio 2016
Galleria Cavour, Bologna

La mostra è tratta dal libro "La Piccola Gioconda. 
Il lato oscuro" di Pierpaolo Samoggia, di cui si terrà la
  
Conferenza stampa 
Venerdì 29 Gennaio 2016 Ore 11
 Vicolo Bianchetti 8 - Bologna

Con la presenza del Prof. Marco Veglia. 
Ne parlerà con l'autore la Prof.ssa Marinella Pigozzi 
(Università di Bologna, storica dell'arte)



---------------------------------------



 NEL SEGNO DI ALDO

Le edizioni di Aldo Manuzio nella Biblioteca Universitaria di Bologna


  Sabato 19 dicembre, alle 11, il curatore della mostra, il Prof. Paolo Tinti,
guiderà gli amici della Spècola alla visita, riservata e gratuita, alla mostra sul nostro
più illustre antico editore, che fu gloria dell'Europa colta.

  La visita è un atto di gratitudine per il restauro, che la Spècola ha sostenuto, di uno dei libri
più rari e preziosi della collezione esposta, Le cose volgari di Messer Francesco Petrarca,
pubblicato dal Manuzio nel luglio del 1501.

  Bologna, Biblioteca Universitaria,
  Via Luigi Zamboni, 35



---------------------------------------





L'associazione culturale La Spècola di Bologna
e il Forum dei Comitati e delle Associazioni Bolognesi
vi invitano alla serata dedicata a

PIER PAOLO PASOLINI




nel quarantesimo anniversario della sua scomparsa.
Per l'occasione, verrà proiettato il film
  IL FIORE DELLE MILLE E UNA NOTTE
     introdotto dall'intervento di
     ROBERTO CHIESI
   Responsabile del Centro Studi - Archivio Pier Paolo Pasolini
   della Fondazione Cineteca di Bologna:
        L'Oriente sognato
  Costo della serata: 10 euro
Venerdì 6 novembre 2015, ore 20.30
      Vicolo Bianchetti, 8


---------------------------------------


MIGRANTI, DISERTORI E CANTASTORIE 
Il canto popolare e la Grande Guerra 
di e con Francesco Benozzo & Fabio Bonvicini
sabato 17 ottobre 2015 
 Ore 21.00 Vicolo Bianchetti, 8 Bologna
Il concerto è promosso dalla Spècola, 
in collaborazione con il Forum dei Comitati e delle Associazioni di Bologna 
e con il Festival della storia. 


---------------------------------------





CON D’ANNUNZIO TENER-A-MENTE 
La Spècola di Bologna vi invita a trascorrere una 
serata dannunziana 
con Giordano Bruno Guerri
Presidente della Fondazione Vittoriale degli Italiani

Giovedì 16 Luglio 2015 ore 20.30 
Golf Club Siepelunga, Bologna 

La serata è ispirata al volume Con d’Annunzio al Vittoriale
di Giordano Bruno Guerri e Lorenzo Capellini (Bologna, Minerva, 2015). 
Introduce il Prof. Alberto Bertoni - Università di Bologna 
A seguire  ACCORDO MISTICO 
cena dannunziana con menù tratto dalle opere del Poeta. 
In apertura e chiusura, due brani tratti dalle Quattro Canzoni d’Amaranta
al piano Maria Laura Berardo, tenore Michele Concato, letture di Paola Goretti da La mia vita carnale. 
Amori e passioni di Gabriele d’Annunzio di Giordano Bruno Guerri
 (Milano, Mondadori, 2013). 




LA VOCE DI BOLOGNA giovedì 11 giugno 2015 
 Ore 19.30 Vicolo Bianchetti, 8 Bologna
La serata è riservata ai soci della Spècola 
e del Forum dei Comitati e delle Associazioni di Bologna


Dalla sua scomparsa, Lucio Dalla ha continuato a essere ricordato per ciò che fu umanamente e per il contributo offerto 
alla storia della musica, non solo leggera e non solo italiana. Giancarlo Governi ne racconterà la vita, considerata in tutte le sue sfaccettature 
e arricchita dalla testimonianza di persone che ne ebbero cara la figura: Antonio Bagnoli, editore (Pendragon), 
curatore del volume Dalla-Roversi, Nevica sulla mia mano, Paola Pallottino (Università di Macerata), 
storica dell'arte contemporanea, autrice di celebri testi di canzoni di Lucio Dalla,
come 4 marzo '43. Rispetto ad altre occasioni, si cercherà in questa di porre in rilievo il rapporto che Dalla ebbe col mondo della cultura e, 
nel caso del connubio con Roversi, della poesia. Per questo, con un effetto di straniamento che speriamo sia benefico, 
abbiamo deciso di legare questa serata al restauro del prezioso volume Le cose volgari di messer Francesco Petrarca, 
pubblicato in Venezia da Aldo Manuzio nel 1501 e conservato dalla nostra Biblioteca Universitaria. 
Sarà presente anche il Prof. Daniele Donati, Presidente dell’Istituzione Biblioteche del Comune di Bologna. 
Ai partecipanti verrà pertanto richiesto un contributo di 30 euro, 
che gioveranno in larga parte a restituire alla sua originaria bellezza l’antico Petrarca aldino. 

Interverrà Giorgia Pavani, che è stata una corista di Lucio Dalla, ha vissuto con lui e con la sua musica 
accompagnandolo in giro per l'Italia. Con lei vi sarà Francesca Nerini, mezzo soprano, che si è formata a Bologna 
sotto la guida di Ada Cavalli, proseguendo gli studi presso il conservatorio di Ferrara sotto la guida di Nazzareno Antinori. 
Al momento, dopo un periodo di studio con William Matteuzzi e con Elisa Benassi, 
si perfeziona accompagnata dal maestro Dragan Babic.



---------------------------------------


Venerdì 15 Maggio 2015
ore 21.00 
Vicolo Bianchetti, 8 Bologna
RITORNO SOTTO I PORTICI

A trent’anni dalla scomparsa di Riccardo Bacchelli ne rievocheremo la figura e un libro dedicato ai portici della nostra città, che egli legava al ricordo di un cibo perduto, come le mistocchine, e che soprattutto identificava con la forma di vita di Bologna, aperta all’incontro, alla conversazione dotta e cordiale, all’esperienza del dialogo come volto caratteristico della città dello Studio.
I portici, nella loro singolarità storica e architettonica, saranno così al centro di questa serata, come pure, si spera, del nostro impegno a rendere Bologna ciò che sempre è stata: una città civile, alma mater di civiltà.


Si ringraziano:
Per la grafica: Emanuela Bussolari e Bruno Pasquali dello Studio di Roberto Iseppi, Piazza San Domenico, 8 Bologna
Per i vini: Consorzio Pignoletto Emilia Romagna


---------------------------------------


Lunedì 11 Maggio 2015
ore 16.00 Accademia delle Scienze
Via Zamboni, 31 Bologna
GREGORIO RICCI CURBASTRO
UN CALCOLO ITALIANO PER EINSTEIN
Una presentazione di Fabio Toscano

Sommario:
Poco noto al di fuori della cerchia degli specialisti, Gregorio Ricci Curbastro è stato uno dei più eminenti matematici nel periodo a cavallo tra il XIX e il XX secolo. Per una quindicina d'anni a partire dal 1884, Ricci Curbastro sviluppò il cosiddetto calcolo tensoriale, ossia quel potente apparato matematico che fu indispensabile ad Albert Einstein per elaborare la teoria della relatività generale. Tuttavia, prima dell'emergere della teoria einsteiniana, il lavoro di Ricci aveva incontrato notevoli difficoltà di accettazione, specialmente tra la comunità dei matematici italiani. La relatività generale fu dunque cruciale nel ribaltare le sorti del calcolo tensoriale: un calcolo nel quale, è stato scritto, Einstein trovò «lo strumento mirabilmente preparato e quasi predestinato» all'esposizione matematica della sua più grandiosa opera scientifica.
 
Breve Curriculum di Fabio Toscano:
Fisico teorico di formazione, è specializzato in Fondamenti e filosofia della fisica presso le università di Bologna e Urbino e in Comunicazione della scienza alla Sissa di Trieste. Svolge attività di divulgazione scientifica per carta stampata, web e televisione. Per Sironi Editore ha pubblicato diversi saggi, tra cui Il genio e il gentiluomo (2004), Il fisico che visse due volte (2008, vincitore del premio Giovanni Maria Pace per il miglior libro italiano di divulgazione scientifica), 
La formula segreta (2009) e Per la scienza, per la patria (2011).
 
Ingresso libero


----------------------------------------

 Mercoledì 6 Maggio 2015
ore 19.00 San Giovanni in Monte
LA GOLA SERRATA
Spettacolo musicale su Giovanni Pascoli
Un'iniziativa dell'Opificio d'Arte Scenica.


----------------------------------------


24 aprile 2015
Giorgio Comaschi
Bologna ride
ore 21.00 Vicolo Bianchetti n. 8, Bologna

Bologna rideva. E, quando rideva, coglieva con esattezza i problemi che la affliggevano, 
ne sorrideva, li sapeva risolvere. Una società matura è dunque una società umoristica? 
Certo è che il sorriso, più della satira, presuppone
spirito critico, cultura, tolleranza, disponibilità alla “fusione degli orizzonti”, operosità.
L’Altro, insomma, per chi sappia pensare e sappia ridere, non è un problema, ma una risorsa.


   --- --- --- --- --- --- --- --- ---




Lunedì 2 Marzo 2015
ore 13.00
COSIMO CECCUTI
Presidente della Fondazione Giovanni Spadolini
interviene su
LA MEDIAZIONE POSSIBILE.
GIOVANNI SPADOLINI FRA CULTURA ACCADEMICA, 
POLITICA E GIORNALISMO.
Introduce Giovanni Greco 
Aula 4, Scienze della Formazione
via Luigi Zamboni, 32; Bologna



   --- --- --- --- --- --- --- --- ---



Giovedì 5 febbraio  2015
ore 20.30
NOI PER ORIANO “Si può fare...a Bologna” SERATA DI GALA
Fausto Carpani con Il Gruppo Emiliano 
Burattini di Riccardo
Nel corso della serata, letturine satiriche di Roberta Montanari
Asta di libri a carattere storico bolognese
in parte provenienti dalla biblioteca di Oriano
donati per l'occasione da Arnalda Guja Forni (Libreria SEAB)
banditore d'eccezione Ill.mo Dott. Alberto Beltramo
presenta Gigén Lîvra

Cinema Teatro Orione - Via Cimabue 14, Bologna
ingresso offerta libera

Scarica la locandina                                                                         


     --- --- --- --- --- --- --- --- ---


8 gennaio 2015 - 22 gennaio 2015
HARAMBEE AFRICA INTERNATIONAL 
presenta
BORN IN CONGO
L'Africa oltre gli stereotipi
Kalo Koma, agricoltore, è la voce narrante di una storia fotografica
che documenta la vita a Kinshasa, nella Repubblica Democratica del Congo.
Autore: Ismael Martinez Sanchez, fotogiornalista


                                                                          --- --- --- --- --- --- --- --- ---



martedì 9 dicembre 2014
ore 16.00
Biblioteca Comunale dell'Archiginnasio, Stabat Mater, Bologna
mercoledì 10 e venerdì 12 dicembre 2014
Cinema Lumière, Bologna

Indimenticabile GINO


A quarant’anni dalla morte di Gino Cervi, Bologna
ricorda l’attore più rappresentativo della nostra città, capace di
testimoniare al meglio, non solo nell’immaginario cittadino, né
solo italiano, l’esempio del bolognese laborioso, cordiale, vitale,
indomito, bonario, ma capace, come i bolognesi furono e sono, di
rimboccarsi le maniche per edificare un mondo migliore. Nella
sapienza della sua arte si identificano le diverse anime dell’Emilia:
il sindaco-operaio (Peppone), il cardinale illuminato e poi
pontefice (il cardinal Lambertini), l’uomo intelligente, pacifico,
ma inflessibile nel perseguire il bene comune (Maigret).
Ricordare Cervi non significa soltanto celebrare un artista
e inquadrarlo nelle vicende dell’Italia dell’epoca, ma rendere
il giusto onore al “lavoro” di un bolognese, che conquistò con
l’impegno, con l’umiltà e la dedizione al lavoro scrupoloso e
appassionato, un successo internazionale.





--- --- --- --- --- --- --- --- ---




venerdì 24 ottobre 2014

ore 19.00
USCIRE DALLA CRISI
Le banche e la crescita economica

Unindustria Bologna - Via San Domenico 4, Bologna


L'esempio di Raffaele Mattioli tra passato, presente e futuro



--- --- --- --- --- --- --- --- ---

mercoledì 22 ottobre 2014

ore 17.30
LA DIGNITÀ DELL'UOMO E DEL CITTADINO
Bartolo Nigrisoli, la Clinica medica bolognese e il giuramento del 1931
Casa Saraceni - via Farini 15, Bologna


Dibattito in occasione della pubblicazione del volume
Bartolo Nigrisoli
Parva. Scritti autobiografici a cura di Marco Veglia




--- --- --- --- --- --- --- --- ---


Domenica 21 settembre 

ore 18:00
ROCCA DEI BENTIVOGLIO DI BAZZANO, VALSAMOGGIA

DOMESTICHE MUSE
Ugo Foscolo e le Ultime lettere di Jacopo Ortis
Viaggio di David Riondino in Emilia-Romagna alla riscoperta dei nostri scrittori, curato da Marco Veglia per il Dipartimento di Filologia Classica e Italianistica dell'Ateneo bolognese e per l'associazione culturale La Spècola di Bologna.
Politica, poesia, passione, patriottismo, vita scapigliata e romanzesca di Ugo Foscolo (che la tradizione volle imprigionato nella Rocca dei Bentivoglio) rivivranno nelle parole e nella musica di David Riondino.
Ingresso € 7,00


Del progetto culturale Domestiche Muse. Viaggio di David Riondino in Emilia-Romagna alla riscoperta dei nostri scrittori, curato da Marco Veglia per il Dipartimento di Filologia Classica e Italianistica del nostro Ateneo e per l'associazione culturale La Spècola di Bologna, l'occasione di Bazzano, all'interno della manifestazione "Corti, Chiese e Cortili", rappresenta l'avvio, il primo importante passo.
E, ad essere ricordato, è, in questo caso, Ugo Foscolo, per l'importanza che ebbe Bologna nella sua formazione politica e per la genesi stessa delle Ultime lettere di Jacopo Ortis. Ugo Foscolo - che la tradizione vuole imprigionato nella Rocca dei Bentivoglio - giunse a Bologna quando si celebrava l'apoteosi dei due giovani rivoluzionari, Luigi Zamboni e Giovan Battista De Rolandis, che avevano per primi avviato nel 1794 la stagione del nostro Risorgimento (a loro, tra l'altro, si deve forse l'associazione dei tre colori, bianco rosso e verde, in funzione libertaria). Zamboni era morto suicida l'anno dopo la tentata rivoluzione, fallita per la delazione di amici che si rivelarono più perfidi del nemico da abbattere. De Rolandis era stato giustiziato poco tempo prima che i francesi entrassero in Bologna. Napoleone stesso si mostrò informato e, più ancora, sdegnato della tragica sorte toccata ai due giovani studenti. Secondo una tradizione non confermata ma di indubbia suggestione, Napoleone e Zamboni si erano conosciuti in Corsica, dove avevano viaggiato insieme e condiviso un'amicizia che solo il tempo e la morte avrebbero infranto.
La figura di Luigi Zamboni si scorge allora in filigrana dietro le fattezze dolenti del volto di Jacopo. E quando Foscolo dovette lasciare in fretta e furia Bologna lasciando incompiuto il proprio romanzo, l'editore ne affidò la cura - gli scherzi del destino! - al Sassoli, che di Zamboni era stato traditore.
Così, nel romanzo epistolare più celebre della nostra letteratura, scritto sul modello del Werther di Goethe, è dato scorgere in filigrana una vicenda non soli cittadina, ma italiana, all'alba del nostro riscatto da qualsivoglia forma di tirannide.
E a onorare più ancora Foscolo sta la sua intuizione che nella vicenda dei due giovani fosse stata indissolubile l'unione della scienza universitaria dell'Alma Mater Studiorum e della lotta per la libertà.
Politica, poesia, passione, patriottismo, vita scapigliata e romanzesca di Foscolo rivivranno così nelle parole e nella musica di David Riondino.


--- --- --- --- --- --- --- --- ---

domenica 14 settembre 2014

 ore 17.00
La luce intorno agli argini - letture d'artista in Atelier
PATRIZIA GARAVINI ATELIER - Via Barabana 1 - Sala Bolognese




download invito


--- --- --- --- --- --- --- --- ---









--- --- --- --- --- --- --- --- ---

giovedì 29 maggio 2014 

ore 17.30
Casa Carducci - Piazza Giosuè Carducci, 5, 40125 Bologna
Ridere anche della verità?


Lo scrittore e giornalista Luca Goldoni dibatterà delle difficoltà di una visione umoristica della realtà in un Paese come l'Italia, con una testimonianza dal titolo Ridere anche della verità?

--- --- --- --- --- --- --- --- ---

giovedì 22 maggio 2014 

ore 17.00

Cosimo Ceccuti, Presidente della Fondazione Spadolini

Le "due anime" di Giovanni Spadolini: cultura e giornalismo
Aula Magna della Scuola di Psicologia e Scienze della Formazione - Via Filippo Re, 6, Bologna


La conferenza si terrà con il patrocinio congiunto di:


        

--- --- --- --- --- --- --- --- ---





mercoledì 7 maggio 2014 

ore 17.00 

Serra: le lettere e la vita

Casa Carducci, Bologna


Renato Serra fu il più geniale e irrequieto degli ultimi allievi del Carducci. Fu aperto alle scienze, alla medicina - grande lettore delle lezioni di Murri, che paragonava alla figura di Pindaro - , all'economia, alla politica, a tutto ciò che gli consentisse di capire meglio la parola e il destino dell'uomo. Destinato a morire fra le trincee della Grande Guerra, Renato Serra seppe tenere unito il proprio esame di coscienza all'auscultazione della letteratura, coniugando l'intelligenza della poesia alle più drammatiche svolte esistenziali delle generazioni del primo Novecento.
La Spècola di Bologna è orgogliosa di ricordarne il retaggio, a breve distanza dalla morte di Ezio Raimondi, che fu il più alto e raffinato conoscitore della figura del letterato di Cesena, un europeo di provincia.
A parlarne, nella casa del suo maestro Carducci, sarà colui che ne è oggi il suo maggiore esperto, Marino Biondi, docente all'Università di Firenze e Presidente della Fondazione Serra di Cesena.

--- --- --- --- --- --- --- --- ---

25 gennaio 2014 

ore 10.00 

Un simposio sotto le torri

Palazzo d'Accursio, Sala Consigliare

Il nostro Consiglio comunale sul finire dell'Ottocento e al principio del Novecento, 

fino alla caduta della giunta presieduta dal Sindaco Enrico Golinelli.



--- --- --- --- --- --- --- --- ---


15-17 dicembre 2013

"Casi d’amore e altri avvenimenti"


 15 dicembre 2013

ore 17.00 

presso Biblioteca Sala Borsa (Auditorium Enzo Biagi)
Letture dal Decameron a cura del Prof. Marco Veglia - David Riondino legge Alatiel


16 e 17 dicembre 2013
ore 19.00 
presso  Sala Silentium – vicolo Bolognetti, 2 
Silvia Lamboglia, Sara Maurizi e Carlo Varotti leggono Le tre anella, Alibech, Masetto, Cimone, Cisti fornaio,
Il cuore mangiato, Calandrino e l’elitropia, Peronella.
Al violoncello: Giacomo Serra
 

Downoload invito




--- --- --- --- --- --- --- --- ---


14 Dicembre 2013

ore 21.00

presso il teatro di Dozza ore 21:00 


"Una rana nel cuore" letture di poesie della D.ssa Claudia Collina


--- --- --- --- --- --- --- --- ---

10 giugno 2013 

ore 18.00
Chiesa e diritti umani a Bologna nell'Ottocento

Daniele Menozzi, Roberto Finzi e Maurizio Tagliaferri.

Sala Marco Biagi del Baraccano (Via Santo Stefano 119 Bologna)



--- --- --- --- --- --- --- --- ---


17 maggio 2013 

ore 18.00
C’è una cosa da vedere. Giuseppe Raimondi e i pittori bolognesi del suo tempo

Interverranno Niva Lorenzini, Claudia Collina, Micaela Lipparini e Marco Veglia.
Fondantico (Via de’ Pepoli, 6/e).


--- --- --- --- --- --- --- --- ---


14 maggio 2013 

ore 17.30
Lezioni di vero. Carducci e l'impegno politico per Bologna

 La conferenza sarà tenuta da Umberto Carpi e verrà introdotta da Gian Mario Anselmi, Emilio Pasquini e Marco Veglia.
Biblioteca del Dipartimento di Filologia Classica e Italianistica (Via Zamboni, 32 – I piano).



 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu